Stemma Comune di Salerano
Comune Salerano Canavese

Il voto assistito è regolato dall’art. 55 del D.P.R.  n. 361/1957 e dall’art. 41 del D.P.R. n. 570/1960.

 Gli elettori fisicamente impediti (i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) possano esercitare il proprio diritto di voto con l'aiuto di un elettore scelto come accompagnatore, purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano.

L'impedimento fisico potrà essere dimostrato, ad ogni consultazione elettorale, presentando il certificato medico rilasciato gratuitamente dalla locale sede ASL.

In alternativa richiedendo l'annotazione permanente del diritto di voto assistito sulla propria tessera elettorale (timbro AVD) all’ufficio elettorale del proprio Comune l’elettore sarà ammesso al voto  assistito senza ulteriori formalità, anche in occasione di successive consultazioni elettorali.

In questo caso è necessario presentare la seguente documentazione:

  • domanda di richiesta di assistenza da parte di altro elettore, debitamente compilata e firmata;
  • documento d'identità;
  • tessera elettorale rilasciata dal Comune;
  • certificato medico attestante l'impossibilità ad esprimere il diritto di voto.

Per gli handicap solo mentali non è previsto l'accompagnamento, nemmeno da parte di un familiare (art. 48 della Costituzione).

L’accompagnatore designato dall’elettore non può esercitale tale funzione per più di un invalido a consultazione elettorale in corso.

Di seguito la procedura operativa adottata durante le consultazioni elettorali per il voto assistito:

  • il Presidente, prima di consegnare la scheda all’elettore, deve richiedere la tessera elettorale anche all'accompagnatore dell'elettore impedito, per assicurarsi che egli sia elettore e che non abbia già svolto la funzione di accompagnatore;
  • sulla tessera elettorale dell'accompagnatore, all'interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, viene apposta annotazione dal Presidente del Seggio nel quale l'elettore di fiducia ha assolto a tale compito scrivendo testualmente: "Accompagnatore" (data, sigla del Presidente), senza apporre il bollo della sezione;
  • il Presidente del seggio accerta, con apposita domanda, se l'elettore abbia scelto liberamente il suo accompagnatore e ne conosca il nome e cognome, e registra nel verbale questo modo di votazione, indicando il motivo specifico di questa assistenza nella votazione, il nome dell'autorità sanitaria che ha accertato l'impedimento ed il nome e cognome dell’accompagnatore.

Domanda voto assistito

 

amministr trasp

Pubblicazioni su Albo Pretorio digitale

delibere ord ind pol

delibere ord ind pol

PagoPa

Sportello on line

delibere ord ind pol

delibere ord ind pol

delibere ord ind pol

Collegamento al sito dei servizi In.Re.Te

delibere ord ind pol

REGIONE PIEMONTE
Città metropolitana di Torino

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.