Stemma Comune di Salerano
Comune di Salerano Canavese

Subito in contatto!

Comune di Salerano Canavese

Via Guglielmo Marconi 7 int. 1
10010 Salerano Canavese (TO)
Tel. +39 0125 53123
Fax +39 0125 538447
P.IVA: 03860730013
Cod.Fisc: 84001190010
Codice per Fattura Elettronica:UFKDEK
 IBAN:
IT13Z0200830545000000798995
Posta Elettronica:

Email

 Posta Elettronica Certificata PEC

pec

Iscriviti alla Newsletter

Accetto la Privacy policy

VOGLIAMO RICORDARLI TUTTI. LE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE E DELLE
STRAGI, QUELLI DI CUI CONOSCIAMO LE STORIE, QUELLI DI CUI SAPPIAMO SOLO IL
NOME E I TANTI DEI QUALI NON ABBIAMO ANCORA CONOSCENZA.

 

 

  Il 21 marzo è un momento di riflessione e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subito una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire. È una giornata in cui si chiedono verità e giustizia per quelle vittime ed è altresì il momento in cui dare spazio alla denuncia della presenza delle organizzazioni criminali mafiose e

delle connivenze con politica, economia e massoneria deviate.
Leggere i nomi e i cognomi delle vittime è un modo per far rivivere quegli uomini e quelle donne, per non far morire le idee testimoniate e l’esempio di chi ha combattuto le mafie a viso aperto e non ha ceduto alle minacce e ai ricatti che gli imponevano di derogare dal proprio dovere professionale e civile.
Nel corso di questi 24 anni le centinaia di migliaia di ragazzi che hanno partecipato hanno sempre più compreso che dietro quel lungo elenco, quello scorrere innumerevole di nomi e cognomi, ci sono esseri umani veri e propri, storie pulsanti di vita, di passioni,
di sacrifici, di amore per il bene comune e di affermazione di diritti e di libertà negate.
Lo slogan: Altro e Altrove
“Altro”, come ulteriore impegno per procedere su questa strada battuta in venticinque anni, verso un “altrove” ancora da liberare dalla presenza di mafie e corruzione, in cui vengano messi al centro i bisogni e i desideri delle persone.
Se da un lato sentiamo il dovere di essere custodi di un patrimonio storico fatto di eventi tragici e gesti di reazione e rottura, dall'altro abbiamo la necessità di portare le nostre battaglie oltre quel periodo, per saldarle alle urgenze sociali che schiacciano e indeboliscono le nostre comunità oggi. Sono le storie delle persone, vittime innocenti che tracciano e ridisegnano la linea del tempo, l'impegno nel presente per rigenerare i nostri territori.
L’immagine e il segno
Il manifesto di questo 21 marzo ci porta su una battigia, con un’onda che si infrange sulla sabbia. Tante piccole gocce che si mescolano e insieme diventano mare, dirompenti come un'onda che contamina la riva, sfondo di un orizzonte da immaginare e
perseguire. Per giungere a una consapevolezza che ci aiuti a saldare il nostro agire quotidiano in un percorso collettivo. E perché la coscienza e conoscenza della storia ci aiutano a compiere scelte, a costruire il futuro, a indirizzare il presente.
Come sempre sarà importante tradurre questa suggestione in un simbolo concreto da elaborare a scuola. Chiederemo, dunque, a tutti gli studenti e le studentesse di scendere in piazza con un elemento che richiami al mare e le sue onde. Perché il nostro moto di impegno non si
arresti e ciascuno possa fare la propria parte in questo profondo mare di corresponsabilità.

QUEST'ANNO ABBIAMO TEMPO: STIAMO IN CASA. LEGGIAMO I NOMI DI TUTTE LE PERSONE MORTE PER MANO DI MAFIA.

E PENSIAMO AI LORO CARI.

amministr trasp

Pubblicazioni su Albo Pretorio digitale

delibere ord ind pol

delibere ord ind pol

PagoPa

Sportello on line

delibere ord ind pol

PRG

delibere ord ind pol

inquinamento

logoANUTELweb

Collegamento al sito dei servizi In.Re.Te

delibere ord ind pol

REGIONE PIEMONTE
Città metropolitana di Torino